• My thoughts on the DO

    Starting practice is one of the most precious moments. It can be very exciting and eventually leads to fabulous growth. Now is the very moment to decide if to go all the way through.

    When I started judo practice I decided, that I would have done it for the rest of my life and that my Master would have been a constant presence in my thoughts.

    Fundamental to the DO is one ingredient: COMMITMENT, indicating, that self-discipline and persistence must be kept regardless of how hard it is.

    Practice puts us under constant stress, but without it we would never be able to develop our personality.

    Commitment and self-discipline are precious as gold for those seeking the DO.

  • In the Sixties

    1960: Bruno Carmeni throwing his opponent with seoi nage

  • More than 40 years later!

    2007: Bruno Carmeni throwing his opponent with seoi nage

Judo e Turismo nella Città di Lusaka (Zambia) – Parte 2

All’inizio di Agosto 2010 su invito dell’Associazione Judo Zambia ci siamo trasferiti in pullman assieme a Jonatahan Kruger del Kodokwan di Kumasamba (nel 1995 ha rappresentato lo Zambia ai Mondiali di Judo svoltisi a Chiba, Giappone) da Kitwe per Lusaka, la capitale del paese, per degli allenamenti con la Nazionale e per dare supporto tecnico judoistico.

Agosto 2010 - Stazione delle Corriere a Lusaka

Qualcuno potrà chiedersi come mai affrontare un viaggio di 5 ore (350km) in autobus anziché prendere l’aereo.  Trasferendosi in questo modo abbiamo avuto la possibilità di vedere i villaggi, i mercati, la savana, il paesaggio ed il sistema di vita lungo l’unica strada che  collega la capitale. Inoltre ci ha permesso di osservare le usanze e le consuetudini di viaggio dei locali: “vivere” il mondo africano.

Alle 11.30 abbiamo finalmente raggiunto la stazione della corriere in centro a Lusaka ed abbiamo assistito al modo caratteristico di scaricare i bagagli e come alcune compagnie pubblicizzano i loro viaggi. Tutti cercavano di accaparrarsi i clienti alla bene meglio promettendo una partenza immediata del proprio autobus. Il luogo è caratterizzato da una confusione generale con tassisti abusivi e rapper che non disdegnano di essere fotografati.

Siamo stati prelevati da questo caos da un rappresentante dell’Associazione Judo e portati al nostro albergo “Ndeke Hotel”. Incredibile ma vero il proprietario dello stesso è un italiano, il quale ci ha accolto con entusiasmo ed estrema cortesia. Ci è stata riservata una suite.

Agosto 2010 - Bruno Carmeni davanti al Centro Sportivo Jude McKenna di Lusaka (ZAM)

Gli allenamenti sono iniziati il giorno dopo al Centro Sportivo chiamato e dedicato a “Jude McKenna”. Chi è costui ancora vivente da ricevere un così alto onore? Si deve sapere che tra gli anni 50 e 60 McKenna era un forte pugile irlandese che doveva partecipare ai Giochi Olimpici di Roma nel 1960.

Prima degli stessi doveva svolgersi un incontro tra lui e Cassius Clay (l’attuale Muhammad Ali), tanto per capire la levatura internazionale di questo pugile. Sennonché in seguito ad una vocazione divenne frate cappuccino e spiritosamente ama raccontare che Dio lo salvò dai pugni di Cassius Clay.

Una volta trasferitosi in Zambia si prodigò per la diffusione e promozione del jujitsu ed in un secondo momento fondò l’Associazione di Judo. In breve possiamo definirlo il “Padre del Judo” in questa nazione, sennonché il Gigante in quanto supera i 2m di statura.

Grazie alla sua opera sia di prete che di insegnante di judo è riuscito a far partecipare l’allora giovane Jonathan Kruger ai Mondiali del 1995 e a farlo rimanere per sette anni in Giappone. Il governo ha voluto intitolargli questo Centro Sportivo.

Agosto 2010 - Allenamento di Judo con la Nazionale dello Zambia a Lusaka

Il dojo è una sala quadrata molto grande con 256mq di tatami originali giapponesi. La nazionale è composta da dei judoka militari che prestano servizio nella polizia nazionale e nell’esercito.

Il superintendente della Polizia Nazionale, Shapa Wakung’uma, elemento di spicco della Nazionale in quanto plurimedagliato e Presidente uscente dell’Associazione Judo Zambia ha un modo di praticare molto fluido e determinato. Ciò che ci ha sorpreso è la sua varietà di tecniche che applica in ogni occasione durante il randori in allenamento. E’ sicuramente il più rappresentativo del judo di questa nazione.

Ha creato vari atleti tra cui spiccano due in modo particolare, Mathews Punza 66kg e Boas Munyonga 81kg, che proprio in questi giorni partecipano ai Mondiali di Tokyo. Nell’ambito del judo mondiale lo Zambia non è semplicemente una nazione cuscinetto, ma si sta dando da fare per emergere sempre di più.

Agosto 2010 - Bruno Carmeni e Padre Jude McKenna, Gli Alti Gradi

Per tutta la settimana della nostra permanenza a Lusaka abbiamo fatto allenamento due volte al giorno dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00, inserendo molte sessioni di judo tecnico, in quanto era uno degli argomenti più richiesto da parte degli allenatori della nazionale ed in modo particolare sessioni di ne waza. E’ stato impostato anche un lavoro di judo educativo per i bambini, un metodo di allenamento per gli adulti ed una metodologia per gli agonisti.

Abbiamo passato la maggioranza del tempo sul tatami, lasciando poco spazio all’aspetto turistico. Tuttavia siamo andati a visitare la Cattedrale del Gesù Bambin, la cui prima pietra fu messa nel 1989 in occasione della visita di Giovanni Paolo II in Zambia ed un villaggio di artigianato locale.

L’esperienza è stata talmente intensa e piacevole, sia dal punto di vista judoistico che umano, che abbiamo rinunciato ad andare a vedere le cascate di Livingstone, una delle sette meraviglie al mondo, per fare altri tre giorni nel dojo. Ma questo sarà motivo per tornare sul luogo del delitto per un ulteriore scambio di tecniche judo e forse questa volta riusciremo anche a vedere le cascate di Livingstone!

Più che Alti Gradi Era Alto il Gradino!!!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: